La storia di wolfcraft

Da sempre alla ricerca della soluzione migliore!

All'inizio c'era la necessità di un continuo miglioramento degli utensili e degli apparecchi. Nel corso di oltre 60 anni, i nostri metodi e le tecnologie sono state costantemente adeguate alle mutate esigenze del momento.
L'obiettivo primario dell'azienda tuttavia, resta ancora oggi lo stesso: lo sviluppo e il miglioramento di utensili e apparecchi sono orientati alla semplificazione del lavoro e allo sviluppo continuo della qualità.

Questa esigenza esiste ancora oggi e continua nell'organizzazione interna aziendale, nei processi lavorativi e nella collaborazione, orientata ai risultati, di tutti i reparti e dei collaboratori. Il nostro obiettivo è offrire al mercato e a ogni singolo cliente prodotti utili di lunga durata.

Storia 1949–1982

1949 Fondazione dell'azienda a Remscheid da parte di Robert Wolff, produttore di utensili qualificato e disegnatore tecnico (* 28 gennaio 1921 a Remscheid, † 2 marzo 2010).
1956 Viene sviluppato un nuovo processo di produzione di lime e raspe
1961 Vengono introdotti sul mercato i primi utensili per il fai da te wolfcraft
1965 Trasferimento da Remscheid a Weibern
1968 Il fatturato supera i 2 milioni di marchi
1969 Viene prodotto il primo apparecchio in serie
1972 wolfcraft presenta la prima generazione di colonne
1973 Viene avviato il modello di partecipazione dei collaboratori
1976 Viene inaugurato a Kempenich il nuovo magazzino centrale. Il fatturato totale supera i 20 milioni di marchi.
1982 Con Reinhard e Thomas Wolff, la seconda generazione prende il comando dell'azienda. Il fatturato totale ammonta a 50 milioni di marchi.

Storia 1986–2012

1986 Viene inaugurata a Chicago una filiale di vendita. "variotec", il primo banco portamacchine wolfcraft, viene immesso sul mercato. Robert Wolff riceve la medaglia d'argento Rudolf Diesel.
1989 Filiali in Francia, Gran Bretagna e Italia
1990 Secondo stabilimento di produzione in Slovacchia
1992 Nuova centrale logistica per l'Europa a Kempenich. Il fatturato supera la soglia dei 100 milioni di marchi.
1995 Kempenich diventa la sede amministrativa dell'azienda con un nuovo edificio. Viene introdotto sul mercato il primo banco morsa. Il fatturato supera la soglia dei 150 milioni di marchi.
1998 Il morsetto monomano stabilisce nuovi parametri sul mercato
2003 Il carrello TS 800 rappresenta l'introduzione sul mercato mondiale dei sistemi di trasporto. Con oltre 400 collaboratori in 9 paesi viene raggiunto un fatturato di circa 100 milioni di euro.
2008 Con i gruppi di prodotti "laminati" e "costruzione a secco" vengono offerti i primi assortimenti completi di prodotti wolfcraft per il fai da te.
2011 wolfcraft si afferma come "marchio di utensili per il fai da te più conosciuto". *
2012 La fiera internazionale della ferramenta, in collaborazione con la BDB (federazione dei mercati dell'edilizia, fai da te e giardinaggio) ha assegnato a wolfcraft il premio Sustainability per la gestione aziendale sostenibile.

* Institut für Freizeitwirtschaft GmbH, Effizientes Marketing bei Heimwerker-Kunden, München, 2010

Prodotti wolfcraft

Qui trovate il nostro assortimento completo – dal morsetto a una mano, alle lame per seghetti alternativi, fino ai nostri utensili per la posa di laminati.

Vai ai Prodotti

Progetti wolfcraft

Qui trovate tutti i nostri progetti. Dalla "posa di laminati" fino alla "lavorazione del cartongesso" e alla "costruzione di terrazzi in legno", qui scoprirete molte cose.

Vai ai Progetti